Redazione LiberaVeneto 20 novembre 2018
Prestiti Personali: cosa sono, come chiederli e chi può farlo

Avete necessità di liquidità per cambiare una vecchia auto, installare i condizionatori o ristrutturare la vostra vecchia casa, fare un viaggio oppure provvedere ad alcune importanti spese mediche? Se non sapete come fare, non temete una soluzione c’è: vi potete rivolgere alla vostra banca. Negli ultimi anni, le tipologie di prodotti bancari si sono moltiplicati. Pertanto, per un neofita è davvero difficile orientarsi. Vi sono due differenti tipologie di prestiti: finalizzato e non finalizzato. Il primo è finalizzato all’acquisto di un bene o di un servizio ben preciso; mentre il prestito non finalizzato è invece la richiesta da parte del cliente di liquidità da spendere senza specificarne l’utilizzo. Un’ottima soluzione è il prestito personale.

Il prestito personale è un finanziamento bancario non finalizzato all’acquisto di un bene o di un servizio specifico che permette al cliente di ottenere una somma di denaro da restituire attraverso delle trattenute sul conto corrente bancario.

Il prestito personale, infatti, può essere erogato ai lavoratori dipendenti o autonomi, artigiani o imprenditori, con un’età compresa fra i 18 e i 75 anni. Questa tipologia di prestito è accessibile anche ai lavoratori con contratto a tempo determinato se accompagnati da un garante con un reddito commisurato alla somma richiesta. Inoltre si rivolge sia cittadini italiani, sia stranieri con residenza in Italia da almeno un anno e in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Ecco la documentazione da presentare per la richiesta di un prestito personale: Documento d’identità valido; Codice Fiscale; Documentazione di reddito come busta paga, unico o libretto della pensione; Passaporto e permesso di soggiorno (per i richiedenti extracomunitari); Bolletta dell’ultima utenza domestica (su richiesta).

Online è possibile informarsi sui vari portali bancari e cercare la soluzione migliore per le proprie esigenze.

Con il prestito personale erogato da IBL Banca è possibile realizzare i propri sogni e scegliere le condizioni più adatte ai propri bisogni. Sono davvero tanti i vantaggi del prestito personale IBL Banca: Tasso d’interesse fisso e conveniente; Durata fino a 120 mesi; Importo della rata costante; Esito immediato; Da 2mila a 60mila euro.

Se quindi state pensando di richiedere un prestito personale, vi consigliamo di consultare la guida “8 cose da sapere prima di richiedere un prestito personale”.